20 novembre

da onuitalia.it

Giornata Mondiale dell’Infanzia

Quello che tutti i bambini hanno in comune sono i loro diritti. Ogni bambino ha il diritto di sopravvivere e crescere bene, di essere istruito, di non essere sottoposto a violenza e a maltrattamento, di partecipare e di essere ascoltato

Ban Ki-moon, Segretario Generale O.N.U.


Con la Risoluzione 836 (IX) del 14 Dicembre 1954, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha esortato tutti gli Stati ad istituire una Giornata Mondiale dell’Infanzia, da celebrare come una giornata internazionale di fraternità e comprensione tra i bambini.

La stessa ha suggerito inoltre che tale Giornata avrebbe dovuto celebrarsi anche come una giornata di attività volte alla promozione degli ideali ed obiettivi della Carta delle Nazioni Unite e del benessere dei bambini di tutto il mondo.

L’Assemblea ha infine consigliato ai Governi di celebrare questo giorno speciale in una data e nella maniera che più si ritenga appropriata. La data del 20 Novembre segna la giornata in cui l’Assemblea adottò la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo nel 1959 e la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia nel 1989.

La Convenzione, che è il trattato internazionale sui diritti umani maggiormente ratificato, enuncia diversi diritti dei bambini incluso il diritto alla vita, alla salute, all’istruzione e al gioco, nonchè il diritto alla vita familiare, ad essere protetto dalla violenza, a non essere discriminato, e ad essere ascoltato.

Sulla base della Convenzione e dello sforzo congiunto di tutti i paesi e di tutte le regioni, promuoviamo e celebriamo i diritti dei bambini nella Giornata Mondiale dell’infanzia, e sviluppiamo incessantemente un ambiente favorevole alla vita per tutti i bambini del mondo mediante il dialogo e l’azione.


Riferimenti: